Avico, Giuseppe

Giuseppe Avico
N. Torino 1729
M. Torino 31 agosto 1790

Relazioni di parentela: Figlio dell’argentiere Giuseppe Domenico Avico, è nipote acquisito del topografo Antoine Durieu e dell’agrimensore Giuseppe Maria Pilliano (in quanto figlio di Anna Maria Margherita Manenta, cognata di entrambi). Dal 1763 al 1765 nella sua squadra opera come trabuccante il fratello Gaetano Avico (ASTO, Casa di Sua Maestà, Mandati Fabbriche e Fortificazioni, reg. 55, f. 16v-17), che tuttavia non pare aver proseguito la sua carriera nell’Ufficio topografico.

Ente/istituzione di appartenenza:
Qualifica: Ingegnere topografo, direttore e custode dell’ufficio di topografia

Biografia:

Produzione scientifica:
La serie dei Mandati di pagamento dell’Azienda Fabbriche e Fortificazioni consente di ricostruire la successione delle sue campagne cartografiche come ingegnere topografico, come segue: Contado di Nizza (1761); Ducato d’Aosta (1762-63); alto Monferrato/ confini con il Genovesato (1763); Valle di Pragelato (1764); Marchesato di Susa (1764-67); Canavese (1766); provincie di Torino e Susa (1768); provincia di Mondovì (1769); carta delle Bormide (1771-75); Cortemiglia, Perletto, Torre Bormida (1775); S. Benedetto, Niella, Bossolasco, Bonvicino (1776); Roccaverano, Olmo, S. Giorgio, Vesime (1777); Castino, Rocchetta Belbo, Vesime, Cessole e Cossano (1778); dopo tale data sono attestati solo più lavori a tavolino.

Produzione di cartografia manoscritta:
- Carta Topografica in misura del Contado / di Nizza in cui si comprendono le Terre acquistate, e / cedute per l'ultimo Trattato delli 24 Marzo 1760 colla / Francia; il Principato di Monaco, ed una parte / della Riviera di Ponente / La detta Carta è divisa in cinque parti fatta dalli Ing[egne]ri Topog[ra]fi di S.M. negli anni 1762 e 1763, con Durieu, Cantù, Bourgiotti, 1762-1763 (ASTO, Corte, Carte topografiche per A e B, Nizza 1) - Reca le seguenti attribuzioni: sul I foglio "Originale del Sig. Durieu"; sul II foglio "Originale dai Sig. Duriù, Cantù, Borgiotti ed Avico": sul III foglio "Originale dai Sig. Cantù, Durieu ed Avico"; sul IV foglio "Originale dai Sig. Durieu, Avico e Borgiotti", sul V foglio "Originale dai Sig.ri Avico, Durieu, Borgiotti e Cantù". L’assenza di sottoscrizioni autografe lascia il dubbio che si tratti di una copia
- CARTA TOPOGRAFICA IN MISURA DEI CONFINI TRA' GLI STATI DI S.M., E LA REPUBBLICA DI GENOVA, E LE TERRE IMPERIALI PRETESE, / PRINCIPIANDO DA MONTE NOTTE SUPERIORE PROVINCIA DEL MONDOVI, PER SINO A MONTEBRO PROVINCIA DI TORTONA, con A. Durieu, 1763-1764 (ASTO, Corte, Carte topografiche segrete, Tortonese 5 A VII rosso)
- CARTA TOPOGRAFICA in misura, delle Valli di Cezana, e Bardoneche, sino all'unione delle due Dore, co' passaggy, ché dalla cima d'esse Valli, vanno nel Delfinato, comprensivamente tutti li Termini, che dividono li Stati di S.M, da quelli della Francia, a seconda della Limitazione stata fatta nell'anno 1718 / e ratificata nel 1761., fatta dagl'Ing.[egne]ri Topografi di S.M. qui sottoscritti nell'anno 1764, con D. Carello, 1764 (ASTO, Corte, Carte topografiche per A e B, Susa 7) – si tratta di una copia di Avico e Carello da originale di autore non precisato
- Tipo riguard.te la differenza de' Confini trà d.i S.n Bart.eo e Larzeno, 15 giugno 1780 (ASTO, Corte, Paesi, Oneglia, m. 9, fasc. 18) – si tratta di una copia di Avico tratta da originale di autore non precisato e datato 11 novembre 1732
- Tipo geometrico riguardante le differenze de’ confini trà Bagnasco Principato di Piemonte e Massimino Genovesato, 15 giugno 1780 (ASTO, Corte, Paesi, Mondovì, m. 9, fasc. 18.3) – si tratta di una copia di Avico tratta da originale di autore non precisato e datato 12 novembre 1732
- Riduzione alla quarta più in piccolo del Disegno / originale sottoscritto Novara li 31 Luglio 1782 / Gaet.o Vitale Vismara Ingeg.re quale collazionato, / concorda, 18 settembre 1782 (ASTO, Controllo Generale Finanze, Tipi annessi alle Patenti secolo XVIII, Po fiume, n. 170) – si tratta di una copia di Avico tratta per riduzione da originale di G. Vismara
- Progetto del ponte fuori porta S. Stefano, 1783 (ASNO, Fondo museo, 300/1.5)
- Riduzione delle Strade tendenti dalla Città di Cuneo, e dalla Chiusa a Tenda / estratta dalle Carte originali esistenti nell'Uffizio della Topografia Regia, 27 luglio 1785 (ASTO, Corte, Carte topografiche segrete, Tenda 38 A V rosso)
- [Palazzo del Senato: 5 profili presi da vari lati], 3 giugno 1788 (ASTO, Corte, Carte topografiche per A e B, Torino 29, n. 16) – si tratta di copie redatte da Avico da originali di autore non precisato, sottoscritte solo sui disegni 3 e 4
- Plan Topographique des territoires qui ont étés reglés, et limité riére les Baillages de Ternier et Gaillard d'entre la Savoye et la Republique de Geneve / du Còté de Chancÿ, de la Champagne, et des deux Banlieües qui aboutissent aux Baillages, comm'encore de la limitation, du Mandement, de Jussÿ, aussi bien des Terrains des Etolles, de la Grange veigÿ, et de ceux de Chancÿ, qui ont étés cedés par la Republique / a S.M., con G. Degrandi ?, 3 marzo 1790 (ASTO, Corte, Carte Topografiche e disegni, Ufficio Topografico Stato Maggiore, Confini con la Svizzera, Trattato 1754, 18.2) – la carta è copia di un originale del Durieu datato 14 febbraio 1756 e reca una doppia sottoscrizione che lascia qualche dubbio sull’attribuzione ad Avico (è autore della copia insieme al Degrandi o la vista solamente come direttore dell’Ufficio Topografico?)
- Palchetto per la camera d'Udienza della Sig.[nor]a Duchessa d'Aosta nell'Appartamento della Venaria Reale, 8 novembre 1788 (ASTO, Corte, Carte topografiche e disegni, Palazzi reali e altre fabbriche regie, Venaria – fabbrica, 13) – si tratta di copia di G. Avico da originale di P.A. Mosso
- CARTA TOPOGRAPHIC.A IN MISURA / DEL DUCATO D'AOSTA divisa in 4.° parti, con Durieu, Carello, Denis e Sottis, s.d. (ASTO, Corte, Carte topografiche per A e B, Aosta 4) - Sul secondo foglio reca l’indicazione "Originale dai Sig.ri Avico Durieu Carelli, Denis e Sottis", che in assenza di sottoscrizioni autografe lascia il dubbio che possa trattarsi di una copia
- [Carta del Canavese], con Bourgiotti, Cantù e Marchetti, s.d. (IGM, Archivio topocartografico, Cart. 8, n. 8678) – Su alcuni dei 37 fogli che la compongono si legge “Originale dai Signor Avico, Borgiotti, Cantù e Marchetti” che fa presupporre si tratti di una copia
- Carta topografica di parte del corso del Belbo da Cravanzana ed Arguello fino al di sotto della Rocchetta di Belbo dove ritrovansi Lequio e Benevello di parte del corso della Bormida di Cortemiglia dalla Torre di Bormida sino al suo confluente nella Bormida di Spigno della quale vedesi il corso dal luogo di Monbaldone ed ancora parte del corso dell’Erro da Malvicino sino a Mellazzo ritrovasi ancora Cavatore, con Denis, Chiapasco, Bourgiotti, s.d. (IGM, Archivio topocartografico, Cart. 24, 8650) - l’indicazione “Copia dalli Sig. Denis, Chiapasco, Borgiotti ed Avico” in assenza di sottoscrizioni autografe lascia qualche dubbio sull’effettiva attribuzione della carta
- [Disegni architettonici di nicchie e tombe], s.d. (ASTO, Corte, Carte Topografiche e disegni, Palazzi Reali e altre fabbriche regie, Superga - regi sepolcri, n. 30, 35) - si tratta di copie da originali di C. Rana del 1786-87

Produzione di cartografia a stampa:

Fonti d’archivio:

Bibliografia:
C. BRAYDA-L. COLI-D. SESIA, Specializzazioni e vita professionale nel Sei e Settecento in Piemonte, in “Atti e rassegna tecnica della Società Ingegneri e Architetti in Torino”, Nuova serie, 17 (1963), n. 3, pp. 84-85.

Rimandi ad altre schede: Antoine Durieu

Autore della scheda: Maria Luisa Sturani


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/mhd-01/www.disci.eu/htdocs/wp-includes/functions.php on line 345

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/mhd-01/www.disci.eu/htdocs/wp-includes/functions.php on line 345