Anito, Nicolò

Nicolò Anito
N. Palermo 1715
M. 1809

Relazioni di parentela: Figlio di Nunzio Anito, “mastro d’ascia” e fratello di Giovan Basilio, anche lui architetto.

Ente/istituzione di appartenenza:
Qualifica: Architetto regio

Biografia:

Produzione scientifica:
Rientra nella schiera di architetti che nel corso del secolo XVII collaborarono alla ricostruzione e al riassetto della città di Palermo e del suo hinterland. Progettò infatti vari palazzi signorili nel capoluogo e operò in chiese e cappelle nei centri vicini. Abile anche nell’ambito della progettazione di fortificazioni e nelle rappresentazioni cartografiche. Autore di una pianta della città di Palermo, in proiezione ortogonale, incisa da Giuseppe Garofalo, considerata il documento più significativo della cartografia settecentesca di questa città. Una seconda edizione è frutto di un diverso rilievo eseguito nel 1791. Le stesse sono più note come piante del marchese di Villabianca, che in realtà le concepì offrendole al Senato Palermitano e al re Ferdinando di Borbone, secondo quanto risulta dalla iscrizione presente sul lato sinistro di entrambe. Nel 1779 Anito disegnò una carta della Sicilia, che ripropone, con qualche modifica, quella realizzata dal generale Samuel von Schmettau nel primo decennio del Settecento.

Produzione di cartografia manoscritta:
Pianta geometrica e novella secondo lo stato presente della città di Palermo capitale del regno di Sicilia coll’antico Palermo giacente in essa, e co’sobborghi, molo, e campagna- Nicolao Anito regio ing.e dis.o – Garofalo incise. Prima edizione, 1777. In quattro fogli, ognuno dei quali contiene a fianco un elenco di 192 luoghi notevoli. Una ristampa della prima edizione verrà fatta nel 1783 a spese del Senato.
Pianta geometrica e novella secondo lo stato presente della città di Palermo capitale del regno di Sicilia coll’antico Palermo giacente in essa, e co’sobborghi, molo, e campagna. Seconda edizione, 1791, accresciuta dalle piante della Villa Giulia, e dell’Orto Botanico, Porte novelle e del nuovo Stradone di Porta Maqueda e Piano di S. Oliva.
La Sicilia, Napoli, 1779, dedicata al re Ferdinando IV re delle due Sicilie da “l’umile vassallo Nicola Anito ingegnere della Real Camera”.

Produzione di cartografia a stampa:

Fonti d’archivio:

Bibliografia:
V. Marcellino, Sulle piante topografiche della città di Palermo, in “Archivio Storico Sicil.”, s.III, II(1948), pp. 199-223; R. La Duca, Cartografia della città di Palermo dalle origini al 1860, Palermo, Banco di Sicilia, Fondazione Mormino, 1962, pp. 39, 112-115, tavv. 32-33; Id., La pianta geometrica di Palermo del Marchese di Villabianca (A.D. 1777-1791), Palermo, Ed. Esse, 1970; ID., Cartografia generale della città di Palermo e antiche carte della Sicilia, Palermo, ESI, 1975, p. 28, tavv. 59-60; C. Barbera Azzarello, Raffigurazioni, ricostruzioni, vedute e piante di Palermo (dal sec. XII al sec. XIX), Palermo, Edigraphica Sud Europa, 1980, I, pp. 158, 165; II, tavv.129, 135; C. De Seta, L. Di Mauro, Palermo, collana “Le città nella storia d’Italia”, Roma-Bari, Laterza, 1980, pp. 6, 122-133; L. Sarullo, Dizionario degli artisti siciliani, I, Architettura, Palermo, Novecento, 1993, pp. 24-25; V. Valerio, Società, uomini e istituzioni cartografiche nel Mezzogiorno d’Italia, Firenze, Istituto Geografico Militare, 1993, p. 323f; D. Ruffino, Aggiunte documentarie all’attività di Nicolò Anito Ingegnere Regio, in M. Giuffrè (a cura di), L’architettura del Settecento in Sicilia, Palermo, Sellerio, 1997, pp. 185-192; A. Gallo (1790-1872), Notizie intorno agli architetti siciliani e agli esteri soggiornanti in Sicilia da’ tempi più antichi fino al corrente anno 1838, Palermo, Bibl. Centrale Regione Sicilia, 2000, pp. 130-31.

Rimandi ad altre schede:

Autore della scheda: Simonetta Ballo


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/mhd-01/www.disci.eu/htdocs/wp-includes/functions.php on line 345

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/mhd-01/www.disci.eu/htdocs/wp-includes/functions.php on line 345